Gli attaccanti più forti nella storia dell’Inter

Mauro Icardi è a buon punto e di certo potrebbe rientrare nella classifica dei migliori attaccanti dell’Inter, forse, un giorno. Ma molto probabilmente la casacca indossata fuori dal campo non potrà mai andare d’accordo con i grandissimi nomi degli attaccanti più forti di sempre (a eccezione di uno svedese). Per il rapporto con i goal e per le reti decisive e risultanti fondamentali nella storia calcistica dei nerazzurri sono 6 i calciatori di ruolo più forte di tutti i tempi. Certamente sono stati molti di più i giocatori che hanno degnamente onorato la maglia nerazzurra ma parlare di storia è altro. Eccoli, allora quelli della storia…

Zlatan Ibrahimovic

A lui, ai suoi goal, alla sua forza impressionante si devono anni di vetta dell’Inter nel campionato di serie A. 3 scudetti di fila con Zlatan Ibrahimovic, dal 2006 al 2009. Una filosofia naturale tendente al vincente la sua che rivoluziona il modo di pensare e di fare calcio dell’intera squadra. Lui si accolla il peso e la responsabilità dell’intero reparto offensivo e quando gli infortuni lo tengono fuori dal campo si sente. Anche non a pieno entra in un match con il Parma decisivo per lo scudetto e bloccato sullo 0 a 0. Saranno proprio i suoi goal a portare il titolo ai nerazzurri.

El Principe Diego Milito

Non guadagna migliore posizione in classifica solo per il tempo trascorso in nerazzurro ma il poco tempo per Diego Milito all’Inter è stato sufficiente per vincere tutto quello che c’era da vincere. El principe fu infatti decisivo in tutti e tre i match per la conquista del triplete siglando i goal vittoria in Champions, due, contro il Bayern Monaco, il goal per la vittoria della coppa Italia contro la Roma e il goal per la vittoria del campionato avvenuto a Siena. Ma i goal non saranno solo quelli: ben 75 in 171 presenze spalmate in 5 anni di militanza in nerazzurro. L’ottima tecnica individuale e il fiuto del goal sono le caratteristiche che rendono Milito uno degli ultimi attaccanti di razza passati per Milano.

Roberto Boninsegna

171 reti per il Boninmba in 281 presenze ufficiali. All’Inter vinse solo uno scudetto. Abile nel gioco aereo e nelle acrobazie era un attaccante di sfondamento, padrone indiscusso dell’area di rigore, considerato tutt’ora tra gli attaccanti più forti della storia del calcio italiano.

Sandro Mazzola

La bandiera dell’Inter, della grande Inter, ha giocato tra gli anni 60 e 80 conquistando con la squadra 4 campionati, 2 coppe dei campioni e 2 coppe intercontinentali a suon di goal, ben 160 con la maglia nerazzurra. Nato come centravanti nel corso della sua carriera arretrò la posizione sino a reinventarsi un una delle migliori mezz’ale offensive europee.

Ronaldo

Un amore quello con il fenomeno. Luis Nazario de Lima Ronaldo è stato l’attaccante più forte e talentuoso della storia nerazzurra. Solo 99 presene per lui con l’Inter ma con ben 59 reti tra il 1997 e il 2002. Un giocatore completo, un fuoriclasse, un danzatore del pallone che solo la sfortuna e gli infortuni gravi e reiterati potevano comprometterne una carriera fino a quel punto a livelli stratosferici.

Giuseppe Meazza

Un primo posto condiviso tra Ronaldo e Meazza. Non solo dell’Inter: Giuseppe Meazza è ancora considerato il calciatore italiano più forte di tutti i tempi. Leggendario nella tecnica, nei dribbling, sulle punizione a foglia morta, sul dischetto dei rigori. Conquistò con l’Inter 2 scudetti e 1 coppa Italia mentre fu assoluto protagonista nell’Italia che si aggiudicò la Coppa Rimet, che solo in seguito cambiò il suo nome in coppa del mondo, sia nel 1934 che nel 1938. Miglior marcatore in assoluto nerazzurro con 288 reti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *