Come scegliere dove soggiornare in Puglia

Scegliere con cura l’alloggio per le vacanze

Uno dei periodi dell’anno più attesi è sicuramente quello delle vacanze estive. Curare ogni minimo dettaglio ci consentirà di goderci fino in fondo il nostro soggiorno. La scelta dell’alloggio, ad esempio, è proprio uno dei particolari che non possiamo sottovalutare.

La Puglia è una delle mete preferite dai turisti. Si tratta infatti di un territorio in grado di accogliere alla perfezione non solamente gli amanti del bel mare, ma anche gli appassionati di arte, di storia e… della buona cucina! Pensiamo solamente alle particolarità del Gargano, al mare caraibico del Salento, alla valle d’Itria o a Bari ed alle sue città costiere come Ostuni, polignano a mare e Giovinazzo.

Quali fattori dovremmo prendere in considerazione prima di prenotare il nostro soggiorno?

Durata della vacanza

Se abbiamo intenzione di rimanere solamente pochi giorni allora probabilmente vorremo sfruttare al massimo il tempo che abbiamo a disposizione. In questo caso l’albergo potrebbe essere la scelta migliore. In questo modo non dovremo preoccuparci assolutamente di nulla.

Per un soggiorno più lungo allora le cose cambiano, perché vorremmo poter contare su tutte le comodità che una casa vacanza può offrirci: l’intimità, la possibilità di cucinare, la lavatrice, e degli spazi più ampi a disposizione. Si tratta anche di una scelta ottimale per chi ha famiglia e vuole risparmiare qualcosa.

Scopo della vacanza

Se abbiamo intenzione di rilassarci e non vogliamo girare troppo per le varie spiagge della costa, sicuramente si rivelerà comodo affittare una casa o un residence in prossimità del mare. In questo modo ridurremo al minimo lo stress legato al girare con la macchina durante le calde giornate estive ed alla difficoltà nel trovare parcheggio.

Se invece abbiamo voglia di girare, di visitare posti nuovi e di goderci tutte le bellezze del territorio, allora potremo affittare un’alloggio situato più nell’entroterra. Non pensiamo infatti che i luoghi da visitare siano situati solamente sulla costa. Alberobello, Martina Franca, Lecce, Nardò, sono solamente alcuni esempi di città più interne che si rivelano dei veri e propri gioielli.

Soggiorni esclusivi

Che dire invece della possibilità di soggiornare in un’abitazione tipica della Puglia? I trulli, nella Valle d’Itria sono tra le soluzioni più suggestive in questo senso. Pensiamo al fatto che queste strutture sono realizzate interamente con la tecnica della pietra a secco. Hanno una forma circolare ed il tetto conico. I trulli restaurati offrono tutti i comfort di cui potremmo aver bisogno. Sono spesso situati in zone più isolate e tranquille, dotati di piscina, zona relax e giardino. Scendendo in Salento potremo trovare delle declinazioni locali dei trulli: pajare, furneddhri e lamie, anch’essi realizzati con pietra a secco e dotati di ogni comodità.

Le masserie sono delle costruzioni caratteristiche che un tempo ospitavano intere famiglie che vivevano in totale autosufficienza, totalmente grazie ai prodotti derivanti dalla terra e dal bestiame. Oggi è possibile alloggiare in una masseria di lusso restaurata con piscina. Un soggiorno esclusivo perfetto per ospitare anche comitive numerose che vogliono condividere una residenza di pregio senza doverla condividere con degli estranei.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.